Di verde dorme l’aria

Pubblicato: 13 novembre 2012 da ventisqueras in Uncategorized

Di verde dorme l’aria, per coperta
verdi le fronde dei saliceti
fine sabbia di lavagna s’inarca a curva stretta
rimugina fra i denti
il buio che improvviso  assale
il già dolente scheletro del fiume.

Mi so come quell’acqua di cancrena
così logora dai sassi che spezzano la sua lena.

Di buio dorme l’aria
morsa dai falò a ponente
cade l’acqua con lo stesso vestito di sempre

una luna gitana in oramai trascorsi d’amore
langue fuori in voci e lingue rotte
e non resta in piedi che il silenzio della notte.

Vi ho già detto
di lasciarmi quieta in questo prato
a piangere di luna
con sospese sulla veste
macchie d’inchiostro e creta bruna.

commenti
  1. nicolacudemo scrive:

    Minkia che bella.
    “che spezzano la sua lena” non spezza un po’ troppo ?

  2. llmezzanottell scrive:

    Ciao, bentornata. E’ un testo molto bello, in cui la scelta lessicale riesce ad rendere una piacevole ed immediata armonia visiva. Qualche perplessità mi rimane su quella musicale. Trovo che la rima ricopra troppo ed ingiustamente un andante che per sua natura non definirei certo allegro, anzi tutt’altro.

  3. morfea scrive:

    mi ha un po’ bloccato l’inizio…quel “mi so”, che potrebbe essere un po’ letto male come un dialetto.
    ma è tutta bella per me. tutta

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...