ophelia

Pubblicato: 9 novembre 2012 da morfea in Uncategorized
Tag:, , ,

Ofelia è stanca dell’infamia delle acque
lunaris nel verde torbido e nei viola di certi iris
in un Getsemani che trascina come graffio
cornioli dallo sguardo che oltrepassa solchi
e precipita una certa carne, che spinge il muso
quando scorre acqua sulle fenditure morbide
predilige le forme nere d’ossessione
lo dice al fondo che smania nelle rane
fra le larve sparse sottofoglia
con le mani accarezza la punta degli aghi
che le attraversano il cuore
e intanto lo sguardo galleggia
fra l’oscuro che s’arrampica alle immagini
e lo sbiadire delle vesti

commenti
  1. llmezzanottell scrive:

    Bello sguardo su quest’opera, sì, sì. L’ho vista dal vivo a Londra : il lugubre si fonde nei colori del quadro in cui il nero è quasi inesistente, eppure vi serpeggia potente anche in quei fiori.

  2. nicolacudemo scrive:

    Ammè fa un po’ cagare, a dir lo vero. Sarà perchè non l’ho vista dal vero a Londra.
    (cosa cazzo avranno visto ? Un quadro di Rimuda ?)

  3. llmezzanottell scrive:

    L’avevi vista questa versione Morfea ? E’ di Constantin Meunier (1831 – 1905). Mi piace molto.

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...