Panorama Antico

Pubblicato: 24 luglio 2012 da llmezzanottell in scrittura
Tag:,

A porta chiusa
il tetto è solo calpestio per merli
pelle come un muro
e gli occhi archi a sfarsi.
E’ il volto
una finestra aperta
su piovose latitudini,
un consumarsi
in panorama antico
di una casa che piange
e dentro cui insperata soffia
la carnosa vita della cenere.

Annunci
commenti
    • almerighi ha detto:

      scusa soliti cronici problemi tecnici a commentare, la poesia è molto buona anche se sembra scritta con una mano sola, alcune osservazioni il tetto sarebbe più musicale se diventasse un calpestio “di” merli e non per merli, non mi piace “pelle come un muro” perché sotto ci sono “gli” occhi, dopodichè “E’ il volto”, verso strano quasi pascoliano per un autore spesso fuori dagli schemi come te, dai, aggiustala un pochito…

      • llmezzanottell ha detto:

        Grazie Flavio per il passaggio,mi ha aperto gli occhi su molte cose a cui sinceramente io non avrei fatto caso. Ho scritto ” calpestio per merli ” , proprio questo , avendo in mente il ” piano di calpestio” del lastrico solare, in gergo detto ” tetto ” ….insomma termine progettuale …..aihmè dannosi imprinting derivanti dalla professione. Mi sorprende poi che il verso ” E’ il volto “, tu possa trovarlo di stampo pascoliano, semplicemente ho anteposto il verbo perchè se l’avessi postposto al soggetto, mi sembrava che tutto il testo perdesse di equilibrio, ed io ho cercato invece proprio un tirante – passami quest’altro termine tecnico – perchè questa casa già desolata non crollasse. Ma penserò a ciò che mi hai detto, forse ” capestio di merli ” è più interessante, non tanto come suono, ma come accezione dell’intera espressione.

  1. jmarxpoetry ha detto:

    bellissima, tangibile, misteriosa, ossuta

    nella mia testa la seconda parte mi risuonava così:

    il panorma antico
    di una casa che piange
    e insperata soffia
    la carnosa vita della cenere.

  2. (52|1) POESIE ha detto:

    “gli occhi archi a sfarsi” è molto accurato e la “carnosa vita della cenere” davvero reale.
    grazie.

  3. Francesca Coppola ha detto:

    meraviglia pura! anch’io colpita da alcuni versi in particolare, ma piaciuta tutta!

  4. morfea ha detto:

    io amo quell’intro lì.
    ed ogni cosa a leui agganciato.
    nella tua fisionomia di parole.
    grazie mezzanotte.

  5. tagli/e graffiti ha detto:

    Anch’io sarei per una costruzione più piana, proprio per quanto reputo il testo potente. E secondo me, che già considero “arcaico” l’uso dell’aggettivo prima del nome, trovo che nel tuo caso, accumuli un’attenzione che va ad opporsi alla potenza del contesto. Che non deve essere a nessun costo decurtato della sua splendida forza.

    Buone vacanze a te, Bianca 😉

  6. alegbr ha detto:

    in versi, ignoro più che altro, posso solo biascicare che trovo squisita questa poesia di carne intonacata, di cuore retrocesso a finestra.

  7. nicolacudemo ha detto:

    Attirato dalla ripresa di alegbr nella cronologia del blog di questa sua devo dire : brava. Bella.
    7++

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...