Vividness

Pubblicato: 16 luglio 2012 da llmezzanottell in scrivere
Tag:, ,
Intercetta lo slancio affettivo
e il senso fragile della grandezza,
l’idioma di una sutura
tra pensiero ed espressione,
grandangolo di ossessione
tepore spiovente desideroso
amore.
Fuori dai corpi è l’elegia
che colora ogni ascesa
e rende noi
piccoli quarzi nel sole
parafrasi salvifiche
piccoli orrori che si tingono d’azzurro
sorretti da dolce sopportazione.
Nome nel nome
per un pò,
almeno per un pò,
quando il senso coagula
e in gabbia si infila anche dio.
commenti
  1. attraverso scrive:

    Se togli la parola “elegia” è quasi perfetta🙂

  2. meth sambiase scrive:

    C’è poco da fare per me. Queste sono le ricerche di fonie e di visioni che mi fanno vibrare fin nei vasi sanguigni, lì, dove il senso coagula.

  3. jmarxpoetry scrive:

    ti sei fidanzata?🙂

  4. morfea scrive:

    però le parole risentono anche del bello.
    dunque bella tu e le parole che sono qui

  5. cerebrale, di una delicatezza secca, calibratamente sottile, la trovo splendida

    D.

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...