Polvere che si posa e disegna.

Pubblicato: 9 luglio 2012 da attraverso in scrittura
Tag:,

Sì sto proprio bene.
Guardo il sole che si abbassa all’orizzonte e penso,
operazione complessa,
ma penso.
Penso alle volute nell’aria
e alle cadute nel vuoto.
Penso a quello che ho appreso
e a quello che vorrei apprendere.
Penso a quello che ho
e a quello che avrei voluto avere.
Semplici forme verbali.
Come una danza a piedi nudi sull’erba di un pianeta sconosciuto.
Così provando a condensare i miei desideri
mi accorgo di quelli del più vicino e
vincere o perdere diventa solo una questione di intenzioni,
o meglio,
una cosa su cui si può anche soprassedere,
fermo restando una figura appoggiata ad una ringhiera,
un albero con un nido pieno di fronte alla finestra
e una bicicletta con un re di quadri nelle ruote che passa sulla strada.
Polvere che si posa e disegna.

commenti
  1. O scrive:

    il titolo mi ricorda una foto di Man Ray, il testo mi garba.

  2. llmezzanottell scrive:

    Tu mi freghi sempre al finale.

  3. poetella scrive:

    vero!
    gran bella chiusa…

  4. jmarxpoetry scrive:

    non solo il finale, prima della polvere, c’è un bel respiro che si posa e disegna chi legge

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...