Violet Fizz Mezcal

Pubblicato: 3 giugno 2012 da llmezzanottell in scrivere
Tag:

Un altro sorso indovinato
una mammola nel bicchiere
il verme e il suo sudario liquido
a dire della gola
puttanella o vergine
all’occasione.
Io, lei
aguzzine dell’ultima luce del verme
annunciata riconciliazione verso il buio
nel gesto sacrale e sacrilego
di un brindisi d’augurio
nell’ ingoiare morti ed ombre.
Advertisements
commenti
  1. O ha detto:

    mi piace molto.

  2. originale… spiazzante.. ben portata alla conclusione

  3. meth sambiase ha detto:

    confessionale. I vermi sono il futuro di quello che si agita nel sacrileghi luoghi della paura di noi stesse. Cin cin.

  4. samoaintutu ha detto:

    Il raggio viola. Illuminazione nella fulminante sinestesia di una nuance,di un liquido a diversificata gradazione alcolica. Il viola è il colore dove luce e buio si incontrano,conciliazione di opposti : vergini/puttanelle ( perdizione e redenzione sono fantasie interdipendenti ed ugualmente appaganti ). La morte incontra la vita in un orgasmo,nell’ebrezza,in una lacrima sfuggita per sbadataggine.
    E il verme,ingoiato,fa della gola il suo bozzolo accogliente dove perpetuare una metamorfosi ( morte che dona vita nuova ,quindi ?) per librarsi farfalla in questa poesia tendente al porpora e al lilla come estremi. Prosit

    • llmezzanottell ha detto:

      Come al solito bellezza mia, ci prendi sempre. Il significato è proprio questo, ma sono onesta, perchè quello che è giusto è giusto : l’hai detto più poeticamente tu di me.

      PS: A proposito, questo dobbiamo sorseggiarcelo insieme al bar 29. Non ti ci ho mai portato….è nei pressi della stazione centrale di MI. Un posto non fashion, ma il barista sa decisamente il fatto suo. Quando prepara i cocktails ha la stessa maestria di un primo violino.

  5. intarsiodiversi ha detto:

    che dire stupenda, da donna a donna! ( è più facile criticare eh eh, quindi non aggiungo altro)

  6. setteanelli ha detto:

    lascia un odore forte questa tua poesia –
    e una luce oltre il verme –

    ciao!

  7. morfea ha detto:

    i tuoi ricami di memoria e lessico sono così belli, mezzanotte.

  8. llmezzanottell ha detto:

    Grazie Morfy e SJ. SJ, spero tu possa tornare presto, contentissima di aver trovato qui il tuo pensiero.

  9. tagli/e graffiti ha detto:

    mmmm mi verrebbe da raccontare qualche aneddoto che riguarda il mio rapporto con i vermi commestibili, compreso quello il mezcal. ma temo che farei del male agli stomaci più deboli. quindi lancio il sasso e ritraggo la mano … lol

    comunque la sensazione che condivido è qui

    riconciliazione verso il buio
    nel gesto sacrale e sacrilego
    di un brindisi d’augurio
    nell’ ingoiare morti ed ombre.

    Tom Cruise ( e ridaije) ci potrebbe pure stare, quando fa freestyle, nel film “cocktail”. anche se questo cocktail lo vedrei meglio eseguito da una figura di barman più statica, misteriosa e veeeeendicativa :@

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...