Il cuscino a dondolo

Pubblicato: 24 maggio 2012 da attraverso in scrittura
Tag:,

Il cuscino a dondolo ha fatto la sua discesa in campo
mi ha cullato tutta notte
e mi ha raccontato le sue parole,
una dietro l’altra
come una poesia detta ad un bambino
con le rime al posto giusto
e parole facili da capire.

Amore, cuore, veleno, anello, serpente, coniglio.
Genova, Velletri, mare in campagna, macchina assente.

Il cuscino a dondolo ha zampillato le sue moine
ha fatto una rima persino con accondiscese
e ha scritto carte
per nuovi assassinati
un corpo da sballo
e due o tre sentimenti da dividere
con chi ha la voce giusta.

Carbone, zucchero, neve, salute, orso, gallina.
Roma, Missaglia, mare in un prato, vecchi aeroplani.

Nel cuscino a dondolo ho trovato le navi scomparse
hanno raccontato storie di pirati
diviso con me un’intera era
lustro dopo lustro
e lucide follie da portare a casa
senza mai soffermarsi troppo
sulle cose da dire e poi dette.

Mulino, vento, guerra, scalo, merci, agnello.
Milano, Grado, puntine da disegno, segni appesi.

commenti
  1. llmezzanottell scrive:

    Bella sì. Centro già alla prima lettura.

    • llmezzanottell scrive:

      Rispetto al fatto di scrivere, che stavamo trattando nell’altro post, volevo dire che in generale trovo un pò tristi quelle citazioni riportate sia te che da Darbedat. Il perchè è molto semplice : si attribuisce alla parola ” poesia” un significato molto piatto e retorico. Tutto quello che io leggo o scrivo, lo definirei, se proprio una definizione si vuole trovare: composizione. Perchè oltre i vent’anni si dovrebbe essere stupidi se si scrive ? Tra l’altro sia Gaber che De Andrè, non trovo siano un granchè come artisti….li definirei due trombettisti anche piuttosto monotematici.

      • O scrive:

        Mezzanotte, solo qualche precisazione ma non per de-responsabilizzarsi.
        1 – Darbedat, ahimè, é rimasto ferito in uno scontro a fuoco e ha deciso di suicidarsi ovvero tornare a Sartre. qui sono rimasto io [ O ovvero nessuno] per amore della lettura.
        2 – non le sarà sfuggito il particolare che la mia non era una citazione, ma, semplicemente, precisazione della citazione postata in altro commento non mio. Il mio intervento é stato, non per rendere la citazione più autorevole, semplicemente per renderla completa e agita dal suo autore legittimo, forse un trombone anche lui…ma ahimè chi non ne é immune.
        3 -Rispetto alla domanda da lei proposta in altro commento, e cioè, come possono essere catalogati gl scritti postati, non saprei dare risposta. Poesia é una ‘Forma’, e identifica componimenti precisi. Personalmente perso che la maggior parte dei compomimenti /opere d’ingegno che leggo, possono rientrare nella categoria ‘ Poesia con verso libero’. Se invece lei chiedesse: sono Arte? la risposta potrebbe essere negativa, ma solo perché ciò non può essere attribuito a priori. Trovo invece riduttiva la definizione ‘composizione’, in quanto troppo generica e riferibile a tutte le forme di espressione artistica.

        • attraverso scrive:

          WOW!

          Scusate ma sono un ragazzo semplice🙂

        • llmezzanottell scrive:

          Non capisco questa buffonata di darmi del ” Lei ” , ma comunque, ognuno si assume le responsabilità delle proprie altalenanti performance. Quando tu, O , dici ” agita” , forse trascuri il fatto che l’azione , nel modo in cui uno la indende o proprio la “agisce”, è altresì cosa assai generica e soggettiva. Dico ” composizione” , a ragion veduta. Ed è proprio nel modo in cui tu ne hai sottolineato la genericità, in cui io personalmente trovo la sua magnifica completezza: tutte le forme di espressione artistica sono coinvolte sempre, in qualsivoglia composizione, appunto.

  2. O scrive:

    Mezzanotte, non la prenda come insulto, la prego. Ho deciso di adottare il LEI in quanto qui sono un semplice lettore e dunque lo trovo appropriato. Naturalmente sono anche conscio che come semplice lettore , forse, il regolamento potrebbe non ammette la mia presenza. le chiedo, quindi, nella sua veste di Amministratore di valutare la mia posizione, se non fosse ammissibile prenda gli opportuni provvedimenti. In privato è altra cosa.

  3. almerighi scrive:

    Mi è piaciuta moltissimo, qualche zavorrina negli elenchi a intercalare, ma sopportabilissima. A tratti ho visto Rodari copulare con Syd Barrett

  4. L’ho apprezzata molto, Ale. Sì gli elenchi sopportabilissimi, sostenuti da un intreccio metrico che li va ad alleggerire. Non so se voluto, ma c’è🙂

  5. ops, scusa, non sono molto fisionomista 😀

  6. Francesca Coppola scrive:

    apprezzata.

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...