PRIMA DI TUTTO SOPRAGGIUNSE LA RUINA

Pubblicato: 10 maggio 2012 da Villa Dominica Balbinot in Uncategorized

Prima di tutto sopraggiunse la ruina
– con un rumore duro e cavo:
la tormentosa agonia
di chi si misura contro gli dei,
la verità celata- e solo imperfetta…

Iniziò a precipitare da quel giorno
(l’episodio inaudito, la Consummazione )
come se osasse vivere  solamente in mezzo ai morti
ai dimissionari, a uomini spenti, destituiti.
Volle correre verso quell’orizzonte in fiamme,
e con il linguaggio dell’oscurità degli addii,
dei suoi proibiti distretti.
E si nutrì anche di morte,
perché tutti morirono:
oh, avesse mai potuto amare,
il gelo magnifico e crudele
quelle funeree allucinazioni
( della nostra  recisa testa),
anche quel futuro- e l’avversione,
quella scabra scorza.
( Da qualche parte uccidevano
cerimoniosamente:
ma magnifici eravamo noi, e calmi,
nel deturpamento grande)

commenti
  1. llmezzanottell scrive:

    Mi mancavi Dominique. ” La ruina” di quel giorno, come una realizzazione improvvisa, lucida ed implacabile: tutti morti. Morti viventi. Almeno io così l’ho letta. Trovo molto curioso quel ” Consummazione ” con la doppia m. E’ da intendersi come ” con- summa-azione” o ” con – summazione” ?

    • Carissima IImezzanotteII anche io sentivo una certa nostalgia è la verità:-)) del resto mi “piace” la tua lettura
      a proposito del termine “consummazione” mi dai un nuovo interessante tipo possibile di interpretazione- anzi due!- ma io ho preferito usare questa forma di invenzione perchè mi piaceva e mi sembrava più adatta come “suono”

      grazie per la lettura e per ciò che dici( e un carissimo abbraccio a te

  2. llmezzanottell scrive:

    Eh già….ricordo in un altro testo quel tuo ” esstrangolava “….bellissimo.

  3. sì.. carissima B. ricordi benissimo ( e anche di qs ti ringrazio:-))

    ogni tanto mi piace “innovare così

  4. O scrive:

    Aldo Palazzeschi ne La fontana malata:
    « Clof, clop, cloch,
    cloffete,
    cloppete,
    clocchete,
    chchch…
    È giù,
    nel cortile,
    la povera
    fontana
    malata; »

    Per ultimo si veda la particolarità offerta dal fumetto

    • al gentile o che inserisce versi di aldo palazzeschi e in sovrappiù rimanda “alle particolarità del fumetto” non mi sento in grado di rispondere, forse si riferiva a argomenti di altra natura di cui peraltro non sono edotta

  5. morfea scrive:

    adoro la tua scrittura, dominica.

  6. e io me ne sento molto onorata, carissima morfea, di queste tue considerazioni, (oltretutto dette in tale modo🙂

    un carissimo saluto a te

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...