neo_nati

Pubblicato: 8 maggio 2012 da morfea in Uncategorized
Tag:, , ,

ti lascio appeso in questo impeto che la notte dimentica
un passare di mano in mano sul labbro morbido dei ricordi
l’avvallamento di due silenzi – percepire il pericolo dell’immobilità,
che burroughs ti spingeva in gola con due dita di miele
e l’amore impellente di certe stanze vuote
riscopro che sei
gesto ed  io parola
che la mia pelle ha denti ben in mostra
in un drappeggio di rovi, che a_salire
mietono vittime vaginali e di neonati contro_versi

commenti
  1. llmezzanottell scrive:

    Sai che io a Bourroughs non resisto, è il mio diletto!😀 Apre benissimo, trovo perfettamente nelle mie corde il primo ed il terzo verso – mi assomigliano in qualche modo- e l’immagine bourrough-sia-na , molto forte, mi piace per questo lo sai . Forse ho inciampato un pò in quelle due “e” congiunzione consecutive e su quel “as-salire”, che non so perchè leggo meglio ed in modo altrettanto compiuto come a_salire. A tante interpretazioni si presta il finale: parole neonate-nascita-orgasmo-creazioni orgasmiche. Sì. PS: esulto per il tag naked.lunch :*

    • morfea scrive:

      sta diventando anche un mio diletto…scoperta interessante, come tutto ciò che scopro in questo periodo che mi porta, è una transizione, l’evoluzione di qualcosa che c’è dentro, forse anche della parola stessa.
      in effetti stonano, sistemerò amputandone una…per non allungare troppo🙂
      è creazione l’ultimo verso si :))

      nakedlunch perfetto, sia per quello che porta la parola, che per william che per te😉

  2. greta rosso scrive:

    molto bella anto🙂
    ho la sensazione che la tua poesia si accomodi sempre meglio nello spazio, sia sempre più equilibrata e nitida.

  3. In questo periodo sto diventando noiosa a me stessa, ripetendomi e ripetendo ad altri una frase di Paul Klee, che è la sintesi esatta di quello che intendo e vorrei raggiungere in poesia. La stessa riportata nel sito di poesia 2.0, in una nota di Giacomo Cerrai su “la buona poesia”

    <>.

    Ecco, solo per dirti che ho sentito dalle tue precedenti, muoversi una ricerca seppur ancora in modo un po’ disorientato e goffo. In questa invece si sta delineando la tua nuova forma. E quanto mi piace. Oltre a quello spazio che si sente prendere corpo tra la vernice e la tela, muovi molto naturalmente passi di decontestualizzazione necassari, che bucano la vernice e bucano la tela.

  4. LOL, non ha pubblicato la frase, che è la seguente

    A chi gli domandava dove risiedesse l’arte, Paul Klee rispondeva “L’arte sta tra la vernice e la tela”.

  5. Francesca Coppola scrive:

    io la trovo semplicemente stupenda!

  6. almerighi scrive:

    la prima parte del terzo verso e tutto il terzultimo contengono splendide intuizioni

  7. jmarxpoetry scrive:

    mi metto scimmia sulla schiena al 4° verso

    ultimamente mi piace un sacco il presente

  8. Tu sei un albero. Cresci improvvisamente e sempre migliori i la bellezza e la sostanza dei versi.

  9. sericamente scrive:

    mi rifaccio ad un commento precedente per la poesia di meth, c’è forza di rappresentazione nitida, l’ultimo verso sembra stonare ma intanto l’ovulo di Bourroughs vaga ancora

  10. morfea scrive:

    grazie a voi tutti.
    prendo appunti e per migliorarmi.
    grazie grazie.

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...