brusio

Pubblicato: 28 aprile 2012 da amara in Uncategorized
Il sapere del giorno
porta alla notte una manovra in più
tra i due lenzuoli
 
Forma la piega scomoda dietro la schiena
e istiga il gesto sbagliato della testa
che mette in fuga il cuscino
 
A volte -prepotente- si prende tutto il cuore
rimbalzandolo all’orecchio, altre
è un divenire pacato
che ruba il sonno di qualche ora
e poi lo ritorna al riposo di domani
quando il senso avrà la luce giusta
da spegnere sul comodino
 
 
Advertisements
commenti
  1. intarsiodiversi ha detto:

    bella amara, in questo periodo ci offri delle letture che sono delle piccole “perle”.

  2. llmezzanottell ha detto:

    Emblematica ed anche un tantino misteriosa. Bello il finale, letterario d’essai.

  3. sericamente ha detto:

    per 3 volte la poesia si spezza con lenzuola cuscino e comodino, quel letto si vede bene, assume valenza metafisica. Lo conosco anche quel letto, si scompare a volte, come sembra di scomparire assieme alla poesia

  4. Bello tornare a leggerti.

  5. darbedat ha detto:

    ma abbiamo già letto abbastanza su questi temi e di queste lamentele …

  6. darbedat ha detto:

    siamo arrivati alla censura? il mio commento si é smagrito! complimenti!

  7. amara ha detto:

    ….ringrazio davvero tutti..
    per darbedat.. non è un lamento, solo un’osservare.. ma se così arriva.. nulla da dire…

  8. The Cats Will Know Board ha detto:

    Assicuro a Darbedat che nessun commento è stato modificato o rimosso. Tra l’altro, poter modificare o rimuovere un commento è opzione che può essere attuata solo da chi è amministratore del sito. La censura mai è stata attuata in questi luoghi, come ben sanno tutti, dunque invito Darbedat ad essere più chiaro sulla faccenda ed in caso a ripostare il commento per intero.

  9. amara ha detto:

    ..oh.. leggo adesso..
    mi piacerebbe che darbedat riproponesse il suo commento.. e sono certa che nessuno l’abbia manomesso..

  10. almerighi ha detto:

    Qui Cocciante dopo aver tamponato Baglioni gli fa il CID, amara ti ricordavo un pochino più ficcante

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...