Blasfemi abbagli di cosiddetta Poesia

Pubblicato: 23 marzo 2012 da ventisqueras in Uncategorized

scorgono gli occhi di sera       fra abbaini  astratti

                   sciamare a lucciole     l’ingenua   candida

polvere mistica  di verbi corrucciati               

a disprezzo di mani da fuliggine sporcate

                                 lievi stelle odono                  aprirsi serrature di stanze

                          dilaniate  in dolcezze

                                                agguati da gestirsi pallidi

                                    più che  blasfemi abbagli

di cosi detta Poesia. 

commenti
  1. sericamente scrive:

    è da sentirsi piccoli e grandi vivendo la poesia, è molle coma la curva di una lacrima, è forte come il bosone di Higgs che non vuol farsi scoprire. Scritta benissimo, sapientemente
    Ale

    • ventisqueras scrive:

      Poesia è la più dolce delle morti e la spina più amara della vita, in sostanza è AMORE, il non sentirsi adeguati a scrivere in suo nome infondo non è il dimostrarlo a Lei, questo amore
      mi trovo molto gratificata da questo tuo commento, spero che la mia purtroppo rarefatta possibilità di sostare sui siti mi dia il modo di approfondire un dialogo che si presenta interessante

  2. sono curiosa di sapere come mai hai dato questa impostazione grafica

    il mio benvenuto a te🙂

    • ventisqueras scrive:

      lieta del tuo benvenuto che spero di ricambiare con la vostra conoscenza

      diciamo che io scrivo quasi sempre di getto, quando stacco la penna lo chiamo”singhiozzo” a volte si protrae più a lungo e mi va di lasciare uno spazio aperto, ma non sempre adotto questo tipo di grafica, essendo molto istintiva,lo faccio solo quando lo sento

      • grazie per la delucidazione, cara. chiedevo solo perché questa scrittura ha fatto parte anche del mio cammino. ricordo di averne tratto, ai tempi, un vero e proprio aiuto per allontanarmi dalla sintassi e per miscelare i contesti, il tempo, lo spazio. prima o poi mi capiterà sottomano qualcosa… e lo pubblicherò.

        un saluto a te🙂

  3. llmezzanottell scrive:

    Sei una bella scoperta ventisqueras !🙂

  4. margotcroce scrive:

    vero Daniela.. questa impaginazione è davvero da sballo, Lu la usa spesso ed è lei che l’ha inventata, o almeno io l’ho vista la prima volta da lei

    e poi c’è la tua splendida natura a far corona con il suo velo luminoso…incanto come sempre Lu

  5. morfea scrive:

    è perfetta ed è poesia.

    [ps mi duole dire che non è la prima volta che leggo poesie impaginate così…]

  6. darbedat scrive:

    . …per la grafica si faccia un passaggio da Majakovskij.
    la poesia mi -garba- ma la certa grafica mostra atto celato più di quanto voglia celare atto

    • ventisqueras scrive:

      senza scomodare i grandi la grafica talvolta accompagna il pensiero dell’autore negli spostamenti della mente, e, quando segue il suo -esatto- percorso, che bada bene, non è detto che sia il migliore, è solo fedele a se stesso
      quel -garba- toscaneggiante l’ho gradito assai

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...