occhessòio: trasecolare dallo stupore?

Pubblicato: 15 marzo 2012 da ventisqueras in Uncategorized

di là dal finestrino di sinistra sferraglia il vento
inghiottendo l’ugola nera del viale
a comprimere il  profumo esagerato dei tigli


sembra istericamente risucchiarmi tutto quel buio
votato al correre all’indietro
ascolto la notte spostare spirali di viscere senza stelle
tutte precipitate senza alcun movimento
nel cerchio dei miei occhi anabbaglianti attraversati
da rughe verticali del tempo
cui non si potrebbe dare un nome diverso o un senso
occhessòio:
trasecolare dallo stupore?
ipotizzo
luoghi che hanno già pianto
e quella mano tremante fra le tue, fuori luogo
in dissolvenza con affanno
mentre le dita dell’altra fanno la conta
del minuto che manca a raggiungere il seme distratto
dell’eterno per appenderlo come un diamante
al collo e guardare ipnotizzata cosa ci succede dentro
 
commenti
  1. margotcroce scrive:

    benapprodata su questa spiaggia cara amica e fine poetessa!!!

    e ci racconti di uno stupore adulto che si riflette in uno sguardo infantile… il nostro, quando ci voltiamo ad osservare i ricordi e li leghiamo all’ enteros, in quella ricerca continua che è la nostra vita…

    un bacio ed un abbraccio

  2. llmezzanottell scrive:

    Ampia frequenza visionaria, eh sì, gradita alquanto. stylish.

  3. morfea scrive:

    [bello rileggerti su questi schermi]

    visionaria quanto basta per imbastire una sequenza incantatoria.
    bellissima complimenti

  4. ventisqueras scrive:

    ringrazio tutti in particolare la cara Margot che mi ha trasportata in questo nuovo mondo poetico (quasi) tutto da scoprire

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...