In another life, when we are cats

Pubblicato: 14 marzo 2012 da gramuglio in Uncategorized

la tua assenza è sempre connessa di notte, su skype
mentre il panta che rei è in anticipo di nove
(Julie, col tuo nome banale mi scrivi dove sei
forse un mattino andando a una tazza di latte
umida, inciampando l’uno sull’altra, saremo quei gatti)
e il tutto che vorrei è non essere un’icona
gialla su questo schermo, chilometri senza mani
siamo così minuti, sembriamo quasi ore

commenti
  1. llmezzanottell scrive:

    Troppo bello rileggerti, troppo belle quelle ore…

  2. margotcroce scrive:

    mi piace molto…mi piace per lo specchio dei tempi che è, per la sua poesia asciutta e incisiva e per quel… non vorrei essere un’icona che la racconta tutta
    benvenuto🙂

  3. Sembra un po’ un Gazzè scritto finalmente bene!😉

    (sempre che non ti offenda il paragone lontano)

  4. morfea scrive:

    piccola, ma nelle botti piccole ci sta sempre del buon vino…:)

  5. Francesca Coppola scrive:

    sicuramente da rileggere, intensa!

  6. Eccoti! La tua Poesia è così, per questo mi piace! D.

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...