Il poi

Pubblicato: 16 febbraio 2012 da attraverso in scrittura
Tag:,

Poi sono solo parole
lisce e un po’ distorte.
Cerchi concentrici che partono e arrivano.
Ecco parole appena messe una dietro l’altra
e si lascia che venga il mare a cancellarle.

Poi dovrei dirtelo che
ogni volta che ti ho tra le mani
alla fine mi scappa da piangere.
E’ dai tempi della scuola.
E ne è passato tanto del tempo.

Amore e fiori da regalare
mani alzate e segni di distensione
cuori lasciati in disparte
e canzoni finite male.
Dai stiamo scherzando è solo mare al sud.

Dovresti parlargli di te
raccontargli delle volte al cinema
e di quello che significa un airone.
Come davanti alla madonna cieca
facendo finta di chiederle una grazia.

Amore distinto dal cuore
pulito di ogni nota bastarda
asciugato da ogni Viserbella di passaggio.
Ecco è solo una spiaggia popolata
da inutili figure di stoffa.

E poi… chiedetelo a quel mare al sud.

commenti
  1. llmezzanottell scrive:

    Marco, non come hai fatto a mischiare le carte così bene, che nonostante rose, cuore, amore e giusto per darci la zappata sui piedi, ci hai messo pure l’airone….bè dicevo, nonostante questo, riesce a non apparirmi stucchevole. Forse è quel mare di Viserbella, che più che mare, è fango post-atomico, che spezza bene con il rosè di certi versi imperdonabili. Ma alla fine sì, mi piace ;D

  2. darbedat scrive:

    mi accorgo che non so leggere dalle mie inflessioni dialettali…avrei bisogno di un traduttore simultaneo…sono in falso, e ripetutamente mi sento come un bambino con un desiderio forte di parlare… sono sordo muto dalla nascita…mi piace da provarne invidia.

  3. mugico scrive:

    Sembra quasi il testo di una canzone. Piaciuta

  4. attraverso scrive:

    La musico? La musico!

  5. maredinotte scrive:

    mi piace, mi piace! perchè poi il romanticismo ogni tanto fa bene al cuore, perchè si sente che sei così dentro…
    se posso (anche se non ci conosciamo), solo l’ultimo verso l’avrei omesso, mi pare stonato, mi pare un’intrusione forzata e un po’ usurata. ti spiegherei meglio, ma è solo un’impressione.

    • attraverso scrive:

      E’ il mio mare.🙂
      Quel verso riprende l’ultimo verso della terza strofa, diciamo che nell’ottica del testo di una canzone potrebbe essere un refrain, dopo un lungo assolo, che chiude.
      Però potrebbe benissimo essere tolto che in fin dei conti non fa che ripetere un concetto già espresso. Se la musico veramente ci gioco un po’ su,.

  6. francesa coppola scrive:

    mi piace molto come scrivi, mi ci sento dentro e non mi capita spesso! grazie!

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...