dentro il buio

Pubblicato: 14 febbraio 2012 da ciprea in scrittura

l’inizio è la voce
mi avvisa – quando rientro nella casa
sempre la stessa
nonostante i muri stipati, stretti
le cornici inviolate, sorprese prive d’occhi
mi guardano – e non so ancora
delle maniglie serrate nell’attesa
(sfiorare la freddezza levigata) che si asciuga sulle dita
del silenzio che mi spetta
divaricato, dolce, una lunga notte
mi attraversa –
come un tempo di cera
che imprime a ciglia asciutte
il soffio dentro il buio
l’altra dimora

commenti
  1. margotcroce scrive:

    pregevole e femminile.. un soffio di seta
    piaciuta moltissimo

  2. 00chicca00 scrive:

    il buio e il silenzio che io qui leggo anche come buio del dentro e mi piace moltissimo quel silenzio divaricato, come se il silenzio si aprisse al buio, si espandesse
    quelle ciglia di cera che meraviglia!
    bella e molto Mirella!
    chicca

  3. llmezzanottell scrive:

    La voce del buio dentro il buio del silenzio di una casa. Impressionante, suadente e convincente tema ed esposizione ,soprattutto nella seconda parte, da ” e non so ancora ” in poi, in cui versi e immagini sono scioltissimi e respirano come devono. Non resto convinta molto della parte inclusa nei trattini, in cui mi sembra ci sia qualche ostacolo alla musicalità: toglierei ” sempre la stessa “, e il verbo d’azione delle “soprese senza occhi”.

    • ciprea scrive:

      sempre difficile spiegare un testo e le motivazioni da cui nasce: ho usato “sempre la stessa” per evidenziare una anomalia nella cosiddetta normalità: la casa è solitamente il rifugio sereno, accogliente, familiare, ma adesso non lo è più, non c’è più la casa. ( in realtà non c’è più fisicamente la persona che per me rappresentava la casa, mia madre), eppure è
      – sempre la stessa – nonostante i muri stipati, stretti… eccetera, eccetera…

      • llmezzanottell scrive:

        Sì Mirella, sono daccordo con te che ogni parola non solo abbia un significato ben preciso, ma abbia anche un posto ben preciso all’interno di un testo. Ed io avevo perfettamente inteso che fosse una forma di rafforzativo di concetto. Ti ho detto quella cosa, solo perchè da lettrice esterna quella parte tra i trattini, mi sembrava che sottraesse qualcosa al bell’incedere postumo.

  4. morfea scrive:

    preziosa.
    si.

    bella bella

  5. francesa coppola scrive:

    commovente davvero, la sento tutta, per quella che è la mia più grande paura. Un abbraccio colmo d’affetto Mire :*

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...