Di Terra in Terra

Pubblicato: 11 febbraio 2012 da morfea in Uncategorized
Tag:,

Metto le mani nei crocifissi di radice, questo spingere la schiena che si fa come una preghiera – un gomitolo di foglie perdura questo tempo deframmentato fra il derma di pace e la guerra dei rovi.
Attendo umana – la pioggia battente sui seni, come una preghiera fin dentro le carni, un terreno di giada.
Vorrei spiegarti che i lembi verde – murati sono le mie gambe, interrate a picco al centro della terra e che c’è il desiderio di percepirti come un verde di spuma e mirabili gigli.
Radici – radici esposte e questo sole che mi schioda e spiuma, un lamento la forza del mare al largo -pensatoio come una briciola di sabbia sui labbri e fra i rebbi di forchette di ruggine.
E riannodo questo poco che arriva passandomi accanto, con una pietruzza e un vetro scavato, io che sono il verde e la terra in un moto perpetuo.

commenti
  1. llmezzanottell scrive:

    Pensando alle tue galleries di foto, mi sento a casa. Il tuo linguaggio mi riporta a quelle immagini, mi sembra di vederla quella donna, ma forse è solo mia personale suggestione. Anche qui, spingi molto l’acceleratore sulla metafora figurativa, in cui il messaggio sebbene abbia i piedi piantati per terra, sviluppa una chioma troppo varia nelle scene , tanto da rendere un senso per chi legge di torbidità spaesante. Questo è quello che mi arriva, un pò in disaccordo con ciò che hai detto su Terra 2, per cui il tuo messaggio era toccare e riempire ogni spazio. Perchè qui secondo me, è uno spandersi in orizzontale, senza considerare la verticalità.

    • morfea scrive:

      questa per la verità andrebbe accompagnata con la fotografia che mi ha ispirato, di giusy calia, ben diversa dalle altre 3# terre che ho scritto, si, meno espansiva ma più ferma quasi…come a dire che non c’è altro se non il sotterrarsi e lasciarsi radicare.
      sono in piena contraddizione ne sono consapevole, ho imboccato un sentiero strano…
      grazie per l’attenta lettura mezza*

      • llmezzanottell scrive:

        Ma comunque tu non hai mai parlato dei legami tra le rappresentazioni 1,2,3 e di quest’ultima, così che il valore del mio commento è solo quello di impressione-supposizione, che per carità è personale e può non centrare l’affatto il tuo intento. Io vorrei meglio spiegarti il perchè ho detto della verticalità : l’impressione che le scene mi infondono è quella di darmi a vedere una donna albero, ma di lei vedo radici e chioma, ma non il tronco. E quella chioma rigogliosa di carne è come se fosse materia fluida che si mischia continuamente al suolo, e così densa che non si sparge, ma sembra resti ferma. Questa è l’impressione, ma tu non dare retta alle mie farneticazioni, perchè io sono troppo visionaria, si sa😀

  2. margotcroce scrive:

    questa mi piace più delle altre alle quali mi rimanda il titolo e quindi, per associazione, presumo faccia parte della stessa silloge….
    qui sento la terra che parla e il poeta che ne narra facendosene voce

  3. ciprea scrive:

    qui c’è la morphea che conosco, in questi versi si sente la forza dell’energia e dello spirito vitale della terra e della donna, una fusione ben riuscita

  4. belle vitali immagini, e bella anche la modalità “tecnica”dei versi

  5. theallamente scrive:

    una bella poesia. E’ che le radici crescono proporzionalmente ai rami: perciò il bisogno di riflettere sulla madre terra – quanto più verde

  6. morfea scrive:

    un grazie a villa dominica e a thealle*

  7. sericamente scrive:

    ultimo verso di grazia, come sempre il tuo punto di forza è appunto la forza con cui aggrovigli immagini ed umori, è la perpetrazione di qualcosa mai finito e cangiante

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...