Ho una venere per capello

Pubblicato: 23 gennaio 2012 da Francesca Pellegrino in scrittura
Tag:

Il bisogno di zolle nuove
ha i tacchetti di gomma, stavolta:
il curriculum di usura parla chiaro.
Ripristino il possibile alle pareti
e bilancio le giornate
verificando se l’oroscopo del giorno prima
ha indovinato la sorte.
Poi, mi lustro la rosa nel giardino
senza guanti
e innaffio il resto di ammoniaca.

commenti
  1. morfea scrive:

    vorei darmi senza l’arsura di un bilancio…
    la sento.
    e la sento bella

  2. llmezzanottell scrive:

    Il primo verso, mi riporta ad Alda e alle sue zolle.

  3. Altra opera interessante per forma e contenuto. Il verso iniziale apre a molte considerazioni, quel bisogno di nuovi stimoli c’è sempre e ogni volta cambia forma e descrizione. La mota è parte dell’essere umano.

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...