le transizioni

Pubblicato: 4 novembre 2011 da The Cats Will Know in scrivere
Tag:
poi si è certi che ritornano 
come passi non compiuti lontano 
dai minuti 
 
hai orecchi da gigante se sbagli 
e arresti in scontenti con note
mute da ricordare 
 
come cascate d'acqua che non lavano 
ma pressano, le transizioni 
non hanno corsie preferenziali 
impazzano nel sorridere poco o meno 
 
forse più di amici traditori 
che non preparano all'evento 
e costruiscono isolamenti 
prima di voltarti di nuovo 

aggiungono calcare 
alle mie circostanze 
mentre resti di mohicani 
affollano il pavimento
commenti
  1. llMezZanottEll scrive:

    Certo hai scelto un argomento alquanto complesso di cui parlare, ma non per questo affascinante. La metafora alquanto algida stringe un pò il messaggio rendendolo criptico e cristallizzato nel suo passaggio, e nel suo possibile essere reversibile o meno. Ovvero lo apprendo come una fotografia di quel punto di marasma caotico in cui la transizione avviene.Se ho ben interpretato sono stati che gravitano in quell'umore confuso dell'incertezza e  nella confusione delle cose fuori , ovvero in quel resto di " mohicani che affollano il pavimento". Molto bella questa immagine.  E' comunque un testo compiuto e ben concertato, che mi sarebbe piaciuto ancora di più se non ci fosse stato nel finale quel riflessivo delle " tue" circostanze, ma  fosse stato lasciato il riferimento alle circostanze in genere. L'impersonale ha sempre quel qualcosa in più in poesia, per me.

  2. Eurin0me scrive:

    Concordo con mezzanotte per quanto riguarda l'impersonale ma questo non mina la profondità del testo che mi sembra comunicare uno stato di malinconia, dovuta ad una serie di disillusioni. Belle le metafore e molto originali come piacciono a me.

  3. Morfea77 scrive:

    testo compresso, troppo asciutto per darmi.

    aggiunge calcare allo scorrere.

  4. almerighi scrive:

    mi piace un sacco l'ultima strofa

  5. marcomiconi scrive:

    Il rischio di un testo così chiuso è che si pattini sull immagini,peraltro alcune indubbiamente riuscite,senza intravedere oltre la superficie gihiacciata. Insomma è come se la si potesse percepire solo come stimolo estetico,meccanismo poetico e non magma proiettivo.

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...