matiztestarossa

Pubblicato: 23 marzo 2007 da The Cats Will Know in scrivere
Tag:, , ,

Pomeriggio di primavera inoltrata, il sole è veramente caldo.
La matiztestarossa è ferma al semaforo, finestrini aperti. Mark Knopfler arpeggia da Dio in sottofondo.
Dal sedile posteriore si alza un urlo disumano e immediatamente un’altra voce si unisce in controcanto. Lina, si gira verso le figlie e si fonde al coro a sguarciagola.
Dei passanti ci guardano attoniti: tre donne ululanti ed io che cerco di capirci qualcosa.
Slaccio la cintura di sicurezza e mi lancio verso il sedile posteriore.  Credo di sapere cosa stia succedendo. Devo mantenere la calma, la situazione è seria.
Una veloce occhiata e l’ inquadro. Passeggia sul finestrino. Faccio per avventarmi e distruggere il nemico, quando l’urlo disarticolato si trasforma in non l’uccidere!!!
Oddio
. Inizio delle lente trattative. Mentre i clacson suonano all’ impazzata. Stiamo bloccando l’incrocio.
Con mosse lente, ma persuasive ho la meglio.
La coccinella, aperte le sue alucce, vola via fuori dall’ auto.
Cercando di darci un contegno, ripartiamo. Mark, ignaro di tutto il trambusto, continua a suonare.

 

Piccola, non piangere dimmi cosa ti è successo.
Sniff, sniff.
Avevo visto quel bellissimo papavero tutto rosso. Era enorme. Volevo solo osservarlo da vicino. Ma al suo interno vi erano dei mostri che si sono messi ad urlare come degli invasati. Ho temuto il peggio. Ero così terrorizzata che non riuscivo a volare via. Sniff. Poi uno di quegli esseri mi ha carezzato la corazza, mi sono rincuorata e sono riuscita a scappare via. Giuro, non mi fermerò mai più su quei papaveri giganti.

Annunci
commenti
  1. IsabeauIsabeau ha detto:

    Mi scuso con Poly per questa invasione di insetti 😉

  2. polystyrene ha detto:

    eheh! pensa che anni fa, furba, mi ero fatta verniciare la mia 126 color verde prato, da mio zio carrozziere. Immagina cosa è potuto succedere… ^_^

  3. malaparata ha detto:

    Simpatico questo tuo, minimalista in chiave etologica (che non so nemmeno cosa vuol dire ma basta il pensiero)
    cià
    giadim

  4. taughtbythirst ha detto:

    Grazioso, nonostante la presenza per me intollerabile di Knopfler…

  5. IsabeauIsabeau ha detto:

    @Poly ma come la 126 verde prato era bellissima, ancora adesso gli insetti de Roma la rimpiangono 😉

  6. IsabeauIsabeau ha detto:

    @TbT che vuoi quando non si ha la patente e si viene scorrazate occorre sacrificare il gusto musicale 😉

  7. IsabeauIsabeau ha detto:

    @Giadim da domani sul mio biglietto da visita aggiungo minimalista in chiave etologica 😉 Grazie per la simpatia

  8. Borderlands ha detto:

    il testo ha una sua grazia e un senso delicato. piaciuto.

  9. IsabeauIsabeau ha detto:

    @border grazie è solo un piccolo episodio di vita vissuta. Ho provato a immaginare come lo potesse aver vissuto la coccinella.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...