La rosa bianca – Attilio Bertolucci

Pubblicato: 12 febbraio 2012 da Salvatore Sblando in scrittura

 

Coglierò per te
l’ultima rosa del giardino,
la rosa bianca che fiorisce
nelle prime nebbie.
Le avide api l’hanno visitata
sino a ieri,
ma è ancora così dolce
che fa tremare.
È un ritratto di te a trent’anni.
Un po’ smemorata, come tu sarai allora.

 

(a Stefy che aspetta “da qualche parte, molto vicino, appena svoltato l’angolo. Va tutto bene”)

About these ads
Commenti
  1. llmezzanottell scrive:

    Avevo già letto questo testo tempo fa, anche se non ricordo esattamente quando e dove. E’ una di quelle poesie dalla dolcezza disarmante, una poesia scaccia-nubi che corre lungo un filo dritto e teso nel cielo. Sinceramente Salvatore, mi sfuggono i motivi della tua scelta di pubblicare una poesia di altro autore che non sia tu…. mi immaginavo il tuo ingresso con quella splendida poesia sul cioccolato, che mi è rimasta molto impressa e che ogni tanto vado a rileggermi. Felice di averti qui, ben arrivato e a presto.

  2. morfea scrive:

    benvenuto salvatore :)

  3. Questi versi sono un omaggio ad una amica che non c’è più; è Poesia che decide di nascere ed io la seguo sempre.
    Grazie dell’ospitalità e del benvenuto.

  4. massimobotturi scrive:

    è per poesie come questa, che amo la poesia

  5. 00chicca00 scrive:

    quando la poesia ha questa immensa semplicità si può dire che davvero esistono i poeti
    grazie

  6. margotcroce scrive:

    ero indecisa se commentare.. quando colgo uno spazio così sacro ogni dire mi pare superfluo…
    lo faccio per dare il benvenuto a questo autore che non conosco mentre conosco benissimo la poesia di Bertolucci di cui ho fatto man bassa varie volte non solo per la pura bellezza dei versi ma per la simbologia della rosa bianca su cui ho scritto tante e tante volte…

  7. ciprea scrive:

    Benvenuto e grazie per questi versi molto belli di Bertolucci, spero anch’io di leggerti presto qui, mi piacciono molto i tuoi versi e quella poesia di cui parlava Bianca…

  8. theallamente scrive:

    quante guerre e poesie, per le rose…

  9. Grazie a tutti voi e al miracolo perpetuo che la poesia rinnova ogni qualvolta viene condivisa.

    a presto

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...